ZUCCHERI: VERITA’ E FALSI MITI, INTERVISTA AL PROF. LUCA PIRETTA

Zuccheri semplici, zuccheri complessi. Zuccheri amici degli sportivi, zuccheri nemici della dieta. Zuccheri naturali “sani” e zuccheri aggiunti “cattivi” e dannosi: se ne sentono davvero di tutte.
L’opinione scientifica è concorde sul fatto che lo zucchero sia un alleato prezioso all’interno di una dieta bilanciata e non un nemico da eliminare dalle nostre tavole. Eppure, complice la disinformazione e la superficialità con cui spesso viene trattato il tema, molte persone continuano ad avere dubbi o preconcetti nei confronti di quello che anni addietro veniva definito “oro bianco”.
Per fare chiarezza su di un argomento così importante ma spesso banalizzato, ne abbiamo parlato con il prof. Luca Piretta, Nutrizionista e Gastroenterologo, specialista in Scienza della Nutrizione Umana all’Università “La Sapienza” di Roma.
E così si scopre che lo zucchero è un vero e proprio nutriente, indispensabile per il corretto funzionamento del nostro organismo perché fornisce energia “pulita” e velocemente assimilabile dalle cellule del nostro cervello. Per questo dovrebbe costituire il 10-15% del totale delle calorie assunte giornalmente.
Si scopre che gli zuccheri sono naturalmente presenti in tantissimi alimenti e che la distinzione tra zuccheri “naturali” e “aggiunti” non ha niente a che fare con la maggiore o minore salubrità degli uni o degli altri, perché l’effetto sull’organismo è lo stesso.
Si scopre soprattutto che non esiste una relazione univoca tra consumi di zucchero e malattie croniche (come obesità, diabete e malattie cardiovascolari) e che le cause della carie sono da ricercarsi in una scarsa igiene orale, e non negli alimenti e nelle bevande dolci.

Guarda la sua intervista

Condividi questo articolo: